Monthly archives: marzo, 2012

Polpette di melanzane

Un piatto nato dalla tradizione culinaria del Centro-Sud che può essere preparato e soprattutto gustato in tutta Italia. Le polpette di melanzane sono un secondo sfizioso, ma anche un’ottima idea per un aperitivo capace di sposare presente e passato. Facili da preparare sono deliziose sia calde sia fredde.

Ingredienti per 4 persone

500 gr di melanzane

1 uovo intero

100 gr di pangrattato

1 ciuffetto di prezzemolo

1 spicchio d’aglio

4 foglie di basilico

50 gr di pecorino romano

olio di semi

sale q.b.

pepe q.b.

Preparazione

Iniziate pulendo le melanzane, tagliatele in quattro parti e poi, una volta messe in una pentola, ricopritele d’acqua. Dopo 45 minuti di bollitura sono pronte per essere scolate.

Nel frattempo tritate il prezzemolo, l’aglio ed il basilico. Unite questi ingredienti al pangrattato, aggiungete il pecorino grattugiato, un pizzico di sale e una spolverata di pepe.

Strizzate le melanzane e impastatele con il pangrattato e l’uovo intero, creando un composto ben amalgamato.

Preparate una padella capiente con un bel po’ d’olio di semi e procedete a friggere le vostre polpette di melanzane.

Sta a voi decidere se farle più larghe e piatte o piccole e arrotondate. Considerate però che questo secondo tipo è sicuramente più indicato per il Finger Food, oltre che più piacevole all’occhio.

Tempo: 45 minuti per le melanzane + il tempo di friggitura (variabile a seconda della dimensione della padella)

Difficoltà: Bassa

Il consiglio in più

Per dare alle polpette di melanzane un gusto più dolce potete sostituire il pecorino con del parmigiano.


Dolci

Oscar Wilde diceva: “Posso resistere a tutto ma non alle tentazioni”. Non gli si può dare di certo torto se immaginiamo che le tentazioni in questione siano i dolci. Grandi o piccoli, nessuno riesce a dire di no davanti ai dolci. Ogni regione, ogni stagione, ogni momento della giornata è caratterizzata dai propri dolci. Curiosi di scoprire quali? Ecco una golosa carrellata di dolci tutti da gustare!

La prima colazione è il momento della giornata dove il desiderio di dolci è maggiore, sono necessari per darci energia e buonumore. Ma quali dolci scegliere per un felice buongiorno? Il croissant, accompagnato al caffè o al cappuccino, è il re dei dolci del mattino. Ma non possono mancare anche soffici ciambelloni e plumcake, crostate e muffin.

Per ricaricare le energie anche lo spuntino pomeridiano è ideale a base di dolci. La torta di mele o i pasticcini accompagnano il tè delle cinque, ma in un pomeriggio freddo non rinunciate allo strudel del Trentino.

Anche per i dolci, come per ogni ricetta, è d’obbligo usare i cosiddetti prodotti di stagione. Quindi in estate via libera ai dolci sottozero: gelati, semifreddi con pesche, anguria, melone. Ancora frutta in primavera: fragole e ciliegie per dolci colorati e leggeri. In autunno usate uva e castagne per dolci irresistibili come il monte bianco e i marron glacé. Ed in inverno usate le arance per farcire i bignè e non fatevi mancare una bella tazza di cioccolata calda.

Budini, biscotti, dessert e torte sono ugualmente golosi per i vegani ed i celiaci. Senza latte ed uova o senza glutine la dolcezza non manca mai!